Che cosa deve fare un tecnico durante i controlli ordinari sulla caldaia? La guida alle 3 operazioni fondamentali

Ecco quali sono le 3 operazioni fondamentali che un bravo termotecnico deve eseguire durante i controlli ordinari, previsti dalle normative attualmente in vigore. Seguire questa guida aiuta a capire quali sono i segreti e verificare se il tecnico a cui si fa affidamento è davvero scrupoloso e svolge bene il suo lavoro.

La pulizia della caldaia

La prima operazione che il tecnico della ditta di manutenzione e riparazioni caldaie Roma è la pulizia delle parti interne che deve avvenire dopo aver smontato tutta la parte frontale dell’apparecchio. Il tecnico utilizza un’aspirapolvere per rimuovere in modo efficiente tutta la polvere egli altri risudi che si sono depositati sulle parti e che potrebbero compromettere la funzionalità della caldaia. Per lo sporco più ostinato anche uno prodotto specifico e panni in microfibra possono essere utilissimi. Pulire la caldaia è un’operazione che deve essere fatta circa una volta all’anno.

La verifica dei fumi e dell’efficienza

Durante il processo di bruciatura del gas, vengono prodotti dei fumi i quali sono poi scaricati tramite il camino. Si è visto che questi fumi sono in parte responsabili dell’inquinamento atmosferico e la legge prescrive l’obbligo di controllare i livelli di emissioni per far sì che tutto sia in regole e tenere sotto controllo l’inquinamento atmosferico. Il controllo dell’efficienza permette di capire se la caldaia funziona bene e se quanto del gas consumato si trasforma effettivamente in calore.

La sostituzione de parti usurate

Una buona ditta di manutenzione e riparazioni caldaie Roma deve anche verificare lo stato delle parti maggiormente soggette a usura e costituirle nel caso siano rovinate. La sostituzione deve avvenire con sole parti originali, cioè con pezzi che sono stati realizzati dalla medesima casa produttrice della caldaia che ha applicato gli stessi criteri di produzione e utilizzato gli stessi materiali, per una compatibilità massima al 100%, garantendo così il corretto funzionamento della caldaia. È importante usare parti originali perché in tale maniera la funzionalità viene mantenuta e la caldaia dura più a lungo nel tempo, senza problemi di rotture o malfunzionamenti.